D come...
Decisione

Essere decisi di una cosa vuol dire aver preso atto e consapevolezza che una determinata scelta sia, sulla base di alcuni ragionamenti, quella più funzionale per te in un certo momento della tua vita.

DECISIONE SINONIMO DI SOLIDITA'

La decisionalità è una caratteristica importante quando si decide di intraprendere un percorso nuovo. Paure, aspettative e fatiche, sono tutti aspetti che devi mettere in conto se vuoi avviare un cambio di abitudine.

Il punto è che spesso essere decisi, viene scambiato con il non poter cambiare idea, quando in realtà non sono aspetti correlati.

Non cambiare idea significa porsi in modo rigido e poco flessibile di fronte a certe scelte e questo causa solo fatica. Essere decisi significa avere chiaro l'obiettivo con la consapevolezza che ci sono delle situazioni che possono variare e sulla base di quello, ricalibrare e proseguire nel viaggio.

DECISIONE E ALIMENTAZIONE

Quando decidi di cambiare alimentazione, tanti dei tuoi sistemi di riferimento verranno messi in discussione. E' difficile che tu possa affrontare questo percorso con serenità e tranquillità, per quanto tu possa averne consapevolezza. Questo accade perchè l'imprinting alimentare inizia dalla nascita e dall'allattamento. Poi la famiglia, le tradizioni, la cultura e i messaggi che ti sono arrivati attraverso il cibo hanno strutturato la tua "mappa" alimentare per cui prepararti ed educarti ad un nuovo tipo di alimentazione è un pò come imparare una nuova lingua.... ci può volere del tempo. 

L'essere decisi aiuta in questo non tanto facilitando il cammino ma avendo chiara la direzione in cui vuoi proseguire, se poi sei affaticat* e senti il bisogno di rallentare, fallo, avrai più desiderio di arrivare fino alla fine.

3 SEGNALI CHE DICONO CHE SEI DECIS* 

1. Hai un momento no, ma non te ne fai travolgere. Lo accogli e sai che non è così semplice. Succede ed è parte del percorso. Chiedi supporto, ti confronti con qualcuno che sta facendo il tuo stesso percorso e ti abbracci, dandoti il tempo di proseguire. Se poi dovesse diventare frequente, chiederai supporto ad un terapeuta con cui lavorare sulle dinamiche ridondanti per capire da dove arrivano e vedere cosa farne.

2. Ti sei strutturat* un programma organizzato. Hai messo in campo diverse tue risorse, ne sei consapevole e sarai pront* ad usarle nel momento più opportuno.

3. Sei felice a fine giornata, quando sai che ti sei pres* cura di te. Ti piace seppur non facile e sei content* e soddisfatt* di aver iniziato. L'obiettivo non è arrivare subito al risultato, l'obiettivo è cambiare abitudine e curarti di te. Questo è un segnale significativo della decisionalità.

Alla prossima lettera!

Dott.ssa Anna Antinoro

Psicologa e Psicoterapeuta

www.flexymed.it