© 2019 by Anna Antinoro - antinoropsicoterapeuta@gmail.com - P.IVA 10930470017

GENITORIALITA'

QUANDO E' IMPORTANTE CHIEDERE SOSTEGNO?

Chiedere un sostegno rispetto al proprio ruolo di genitori è un passo difficile e a volte complesso da fare. Accogliere un momento di difficoltà e volerlo condividere con qualcuno però è un grande atto di forza. I figli mettono alla prova il nostro temperamento e in qualche modo ci riportano all'essere a volte i genitori che abbiamo avuto.

Prendere contatto con questo e conoscere una vita che non è sempre come l'avremmo immaginata, porta al dover rivedere alcuni aspetti e trovare strumenti e strategie da rimettere in discussione per accompagnare i propri figli ad una buona crescita.

Negare o evitare le proprie difficoltà mina la serenità familiare e della coppia, che nel ruolo di genitori, può portare ad una perdita di un equilibrio anche nei figli.

Le difficoltà con i figli portano a sentirsi inadeguati e impotenti. La paura che c'è dietro è quella di sentirsi giudicati rispetto al proprio operato. Il sostegno ad una genitorialità protegge, previene e tutela il vostro ruolo e il futuro dei figli.

Non è possibile essere genitori perfetti, Winnicott afferma che basta essere "sufficientemente buoni" per svolgere in modo efficace il proprio ruolo educativo.

Ciò che spesso crea difficoltà nella genitorialità è la differenza generazionale che porta a difficoltà comunicative.

L'obiettivo è focalizzarci sulla situazione problematica emersa e valorizzare le risorse che la coppia e la famiglia possiedono al fine di renderli funzionali al bisogno.

COSA FA LO PSICOLOGO

Lo psicologo accompagna i genitori ad una maggior consapevolezza. E' fondamentale in un percorso di questo tipo sperimentarsi con curiosità e lasciare da parte il giudizio critico verso di sé. Ai genitori verranno dati stimoli ed esercizi che vi permettano di sperimentare altro da ciò che avete sempre fatto. 

Ricordatevi che "non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l'ha generato"  (A. Einstein).