Rabbia e aggressività, quali differenze?

Io non mi arrabbio perché non voglio litigare. Io non voglio arrabbiarmi perchè non voglio offendere l'altro Se mi arrabbio l'altro mi prenderá per pazzo/a. Io non voglio arrabbiarmi perchè... mi fa paura

Questi sono solo alcuni esempi di alcuni pregiudizi sulla rabbia. Pericolo, paura, litigio, attacco ma... é davvero rabbia quella? Il litigio, la critica, l'offesa e la paura sono elementi infatti che raccontano più di aggressività che di rabbia.

"Ma perché? Rabbia e aggressività non sono la stessa cosa?" (Domanda fatta in diverse situazioni)

La risposta? No, non sono la stessa cosa e ora, ti racconto perché.

PARTIAMO DALLE EMOZIONI

Le emozioni di base, sono 5 (in alcuni libri troviamo anche 7 ma ora mi fermo a 5) : disgusto, tristezza, gioia, paura e rabbia (che, come potete vedere, sono i miei fedelissimi collaboratori in studio).

Le emozioni sono le nostre guide e ognuna di esse ha una funzione ben specifica che, se non accolta, si trasforma in un bisogno irrisolto o mancato che nel tempo ti manderà in sofferenza (come con l'attacco di panico, il meccanismo dell'abbuffata, insonnia, ecc).


Ci sono ancora tanti pregiudizi rispetto alle emozioni, in particolar modo verso le emozioni viste spiacevoli come rabbia, tristezza e paura.

La rabbia, come le altre, è un'emozione SANA e FUNZIONALE.

Grazie ad essa infatti ci si prende il permesso di esprimersi ed è anche usata come emozione per farsi ascoltare.

Proviamo ad immaginare una vita senza rabbia.

Ti trovi in una situazione in cui senti di subire 1, 2, 3, ecc volte un'ingiustizia. Dovresti arrabbiarti e invece, non dici nulla. Quante altre volte potrá continuare quel comportamento? Probabilmente per sempre o, fino a quando non deciderai di fuggire.

A cosa serve quindi la rabbia? A mettere uno STOP!

Nel momento quando senti quindi di vivere un ingiustizia, un torto o hai la sensazione che qualcuno non rispetti qualcosa di importante per te bhe, DEVI arrabbiarti, perché altrimenti non sarà mai chiaro dove sarà il tuo limite.


QUANDO SI TRASFORMA IN AGGRESSIVITÀ?

  1. Quando la rabbia viene soffocata per troppo tempo : ripetersi continuamente di contare fino a 150 per poi lasciare perdere, non serve. Quel vissuto li esploderà o imploderá in qualche modo ma il quando, il come e il DOVE (o all'esterno o all'interno) dipenderanno dal tuo funzionamento;

  2. Quando è insieme ad altre emozioni: una persona che aggredisce un'altra a seguito di un attacco, si sta difendendo quindi non è solo arrabbiata, è spaventata . L'aggressività quindi è un agito difensivo, non un attacco collerico.

  3. Quando si trasforma in agito: l'aggressività è un agito comportamentale, un atto vero e proprio. Esprimere rabbia in modo sano infatti significa esprimere con decisione un'affermazione che esprime un disappunto. Se il tuo disappunto diventa un attacco all'altra persona allora si, diventa aggressività ma non è un problema di rabbia ma di cosa tu ne hai fatto, in quel tempo, della rabbia.


ECCO ALCUNI SUGGERIMENTI CHE POSSONO AIUTARTI A NON TRASFORMARE RABBIA IN AGGRESSIVITÀ.

  1. Esprimila, riconoscila e... ascoltala.

  2. Limita accumulo ed l'evitamento, sarà solo una fatica.

  3. Provi davvero rabbia? O sei più ferito, spaventato o dispiaciuto? Riconoscerlo ti potrà aiutare a no trasformarlo in un agito.

  4. Chiediti quale idea hai della rabbia. Insomma, cosa ti è stato detto su di essa ? Se ti è sempre stato detto che arrabbiarsi è sbagliato, che non devi farlo perché l'altro si offende, che non è rispettoso e che non serve a nulla, bhe, sappi che non è vero. Ad ogni modo pensarla cosí rischia di aumentare la probabilitá di trasformarlo in un attacco di aggressività e di frustrazione (su altri o verso te stesso/a).


Spero in queste righe di averti dato qualche informazione in più sulle differenze tra rabbia e aggressività.

La rabbia serve, é utile, ti aiuta a definire confini, ti tutela dalle ingiustizie e permette di affermarti perció, abbine cura.


Ps: a proposito di rabbia, se non lo hai ancora visto, ti invito a guardare il mio video youtube in cui parlo di rabbia e di relazioni.


Dott.ssa Anna Antinoro

42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti